Collaborare per crescere

 

CCSVI nella SM e l’Orchestra Falcone Borsellino di Catania

LOGO

 

A Catania il 29 novembre 2014 si terrà una cerimonia pubblica che sancirà l'avvio di una importante collaborazione con l’Orchestra Giovanile Falcone e Borsellino della Fondazione La Città Invisibile di Biancavilla (Catania) che diverrà testimonial della nostra Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla.

L'evento avrà inizio alle ore 19.00 presso il Teatro DUSMET in via Teatro Greco 32, e comprenderà un concerto di beneficienza in cui si esibiranno una quarantina di allievi dell'Orchestra sotto la direzione del m° Ricardo Urbina.

Il sabato pomeriggio, prima del concerto, l'Associazione sarà presente in teatro per info point e raccolta fondi. Domenica 30 novembre sarà allestito un banchetto informativo in una piazza centrale di Catania.

Al concerto di sabato 29 presso il teatro Dusmet interverranno:

  •     On. Enzo Bianco, Sindaco di Catania
  •     Dott. Giovanni Salvi, Procuratore Generale Procura della Repubblica Catania
  •     Dott.ssa Alfia Milazzo, Presidente Fondazione La città Invisibile Biancavilla Catania
  •     Dott. Gabriele Reccia, Presidente CCSVI nella SM Onlus
  •     Prof. Gualtiero Nicolini, Presidente ANLAI (Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana)

La nostra Associazione è felice e onorata di questa nascente collaborazione con la Fondazione La città invisibile alla quale ci sentiamo accomunati da importanti valori di umanità, di rispetto della dignità della persona e di attenzione per chi vive situazioni di disagio sociale.

L'orchestra Falcone Borsellino e la Fondazione La Città Invisibile

La scuola di vita e Orchestra (sinfonica infantile) “Falcone Borsellino” è stata creata dalla Fondazione no profit La città invisibile (http://www.fondazionelacittainvisibile.com) allo scopo di dare ai ragazzi e ai bambini siciliani che vivono in condizioni disagiate un’opportunità di crescita sana, all’insegna della fratellanza, dell’impegno, e della legalità, attraverso la cultura e la musica in particolare. L’Orchestra è composta dagli allievi di tre centri di formazione, dislocati a Catania (Librino e San Cristoforo), Adrano (CT) e Siracusa. Ad oggi sono stati formati quasi 610 allievi nella musica e oltre 5000 nella legalità.

L’Orchestra è stata creata con il contributo volontario di maestri del Venezuela formatori del sistema Abreu, il Sistema che ha strappato in quel paese latinoamericano 400.000 ragazzi dalla criminalità e dall’indigenza attraverso la formazione di orchestre. Il metodo Abreu è un metodo difficile ed efficace, basato sulla pratica, che non si può apprendere sui libri, non può essere trasmesso da un docente ad un altro, senza la condizione primaria di esserne stati oggetto di formazione. Se non nasci dentro questo metodo, non puoi insegnarlo. Perché? Perché è un metodo empirico, basato sull’emulazione e sul saper fare nell’insieme del gruppo. Per questo infatti La Città invisibile ha chiamato ad insegnare direttamente i maestri del Sistema Abreu (unico caso in Italia): i maestri venezuelani insegnano nella Scuola per orchestra Falcone Borsellino da oltre 5 anni. Alcuni dei loro primi allievi hanno acquisito le competenze tecniche per insegnare con questo metodo ai nuovi allievi, generando quindi una risposta a lungo termine e una sostenibilità del programma.

Cercando e vivendo accanto ai bambini dei quartieri più fragili del territorio, la fondazione ne ha formato centinaia gratuitamente; l'Orchestra Falcone Borsellino ha eseguito 57 concerti, dei quali 6 durante le commemorazioni ufficiali dei due giudici a Palermo. Per Dalla Chiesa, Puglisi e altri importanti figure storiche del contrasto alla mafia. Hanno suonato per la pace in Palestina, in diretta Skype con i bambini di Gaza e di Israele, alla presenza di 3 capi religiosi (Imam, Rabbino e sacerdote cattolico). Hanno inoltre suonato dentro il Palazzo di Giustizia di Catania, in una manifestazione voluta dall’ANM. E alla presenza della Presidente della Camera, Laura Boldrini, nonché del Presidente del Senato, Pietro Grasso. Sono stati intervistati dal TG2 della Rai e dalla trasmissione Sulla via di Damasco (dedicata al pensiero educativo proposto da papa Francesco), che hanno proposto la loro storia di coraggio e di rinascita come un modello da seguire.

Le lezioni sono gratuite e pressoché quotidiane. Gli strumenti musicali e didattici sono in comodato d’uso gratuito. I bambini hanno un’età che va da 6 a 18 anni.

I bambini che suonano in nome di Falcone e Borsellino hanno mostrato molte volte il valore civile ed etico di un riscatto possibile. La Fondazione ha ricevuto numerosi attestati e riconoscimenti istituzionali, di carattere morale: il riconoscimento del MIUR, del Senato della Repubblica, dell’Assemblea regionale siciliana, di enti prestigiosi come l’ANLAI e l’Unicef. La scuola si sostiene grazie al contributo di donatori privati senza il sostegno di finanziamenti pubblici.

 

 

STUDIO PISANO - ARRUOLAMENTO IN CORSO SENZA RESTRIZIONI TERRITORIALI

STUDIO PISANO - ARRUOLAMENTO IN CORSO SENZA RESTRIZIONI TERRITORIALI